Tu sei qui: Home Consiglio comunale CC dei ragazzi Progetto 2011-2012

Progetto 2011-2012

Per l'anno 2011 - 2012, in collaborazione con la Dott.ssa Lara Zanga, assessore all'ecologia, ambiente e protezione civile, si è scelto di approfondire il tema dell'energia sostenibile nelle sue diverse sfaccettature, dal risparmio energetico alla valorizzazione delle fonti rinnovabili nella nostra comunità.
Questa scelta trova le sue radici nella decisione del segretario Generale dell'ONU che ha dichiarato il 2012 “The International Year for Sustainable Energy”, l'anno internazionale dell'energia sostenibile.
In piena fase di crescita delle esigenze globali di energia, il segretario generale dell’Onu invita così i Paesi a maturare scelte accurate che rendano l'energia pulita disponibile e accessibile a tutti: “È essenziale per rendere minimi i rischi climatici, per ridurre la povertà e migliorare la salute del Pianeta, la crescita economica, la pace e la sicurezza”.

In quest'ottica è sembrato doveroso e interessante presentare un progetto con l'intento di creare un continuo e graduale processo di costruzione dei valori e acquisizione di comportamenti positivi, partendo dalla conoscenza dell'ambiente circostante. In particolare si vuole analizzare la politica del risparmio (risparmio energetico, risparmio nella raccolta dei rifiuti, risparmio nei consumi ecc) come miglior punto di partenza per la salvaguardia del nostro territorio.

 

Finalità del progetto:
Si è pensato di affrontare il tema dell’ambiente considerando alcune delle componenti più tangibili: l'aria, i rifiuti e l'energia. Componenti vicine al mondo dei ragazzi ponendo ancor di più l'accento sul loro protagonismo, principio base del CCR.
I bambini devono essere educati ad un rapporto positivo con l’ambiente circostante. Un’educazione ambientale precoce può portare il bambino a diventare, in seguito, un adulto capace di amare e proteggere la natura e l’ambiente nel quale vive. Il presupposto sul quale può trovare fondamento un'efficace educazione ambientale è la conoscenza di come le azioni quotidiane, che abitualmente si compiono, pur nel loro piccolo, hanno una ricaduta sui rapporti che gli esseri viventi hanno tra loro e con l’ambiente.

 

Obiettivi specifici del progetto:

  • Sviluppare progetti relativi agli stili di vita;
  • conoscere gli spazi circostanti e l'ambiente in cui la nostra comunità vive;
  • riflettere sul consumo critico e su come esso possa influenzare la nostra comunità

 

Modalità di intervento Progetto ARIEN:
Il percorso sarà suddiviso in tre capitoli strettamente connessi tra loro : aria, rifiuti ed energia in relazione al nostro territorio.

1. Aria: per quanto riguarda la tematica “aria” i ragazzi saranno invitati a riflettere sull'importanza della mobilità sostenibile e sulle modalità da attuare per poter respirare un'aria migliore nelle nostre città.
2. Rifiuti: nella fase centrale del percorso i ragazzi si chiederanno come è possibile ridurre la quantità di rifiuti che produciamo valutando nuovi stili di vita e nuove possibilità di recupero energetico dei rifiuti.
3. Energia: come risparmiare energia sarà il tema della parte conclusiva del progetto. Il risparmio energetico viene qui considerato come primo passo per un energia pulita e fonte di guadagno per le nostre famiglie e per il nostro territorio.

Ogni intervento vede la presenza di esperti che opereranno con i ragazzi e daranno loro gli spunti necessari per successive proposte e riflessioni optando per un approccio più pratico che didascalico.
Sono state inoltre ipotizzate almeno TRE uscite di interesse sul territorio, durante il tempo-scuola, per tutti i bambini eletti (effettivi e riserve) una per ogni argomento, al fine di avvicinare ancor di più i ragazzi alle diverse aree di interesse.
Per quanto riguarda la tematica legata all'aria si pensa ad una visita guidata presso la centralina dell'aria ad Alzano Lombardo da attuarsi nel mese di Dicembre.
Seguirà la visita al centro di recupero di rifiuti presso Montello (BG) o in alternativa presso l'azienda A2A-Bergamo con l'intento di analizzare le modalità nel recupero energetico dei rifiuti.
Alla fine del percorso si procederà visitando l'impianto fotovoltaico istallato preso le scuole medie di Desenzano-Comenduno con la presenza degli ingegneri responsabili del progetto.

 

Elaborato finale:
L'intento per l'anno 2011/2012 è la creazione di un elaborato finale realizzato interamente dai ragazzi con la guida dello staff. Si tratta di un piccolo vademecum che raccoglie le loro conoscenze, riflessioni e proposte in merito alle tre componenti ambientali analizzate. Un fascicolo pratico e informativo che sarà poi distribuito dall'Amministrazione Comunale alla popolazione albinese rendendo ancor più proficuo e visibile l'operato del CCR e dei suoi ragazzi sul nostro territorio.

 

Soggetti coinvolti:
Gli attori del CCR sono tre:

  • I ragazzi che svolgono un ruolo centrale quali soggetti portatori di proposte e sono considerati risorsa reale per le istituzioni politiche, sociali .
  • l'ente locale che dovrà permettere la partecipazione dei ragazzi a forme di cittadinanza attiva favorendone la crescita individuale e collettiva;
  • la scuola vista come interlocutore tra eletti e ragazzi elettori. Durante le sedute del CCR si proporranno a ciascun bambino attività da sviluppare durante l’incontro ed altre da completare ed elaborare in classe con i compagni o in famiglia per permettere un lavoro di feedback e una relazione di continuità che coinvolga l’intera classe.

 

Metodologie e strumenti impiegati nell'intervento:

  • Lavorare su aspetti di vita osservati e praticati:
  • lavorare per ambiti e progetti;
  • attenzione al gruppo ascolto, dialogo, collaborazione, discussione;
  • promuovere saperi e competenza;
  • promuovere un approccio basato sulla partecipazione attiva dei ragazzi;
  • facilitare da subito il rapporto tra CCR e bambino/classe e tra le relazioni dei bambini con il territorio.

Per quanto riguarda i singoli incontri, questi si articolano in tre momenti:

  • La prima parte è dedicata a riprendere brevemente il lavoro svolto precedente e si illustra il tema del mese;
  • nella parte centrale si suddividono i bambini eletti in aree gruppi per meglio approfondire la tematica in oggetto;
  • l'ultima parte è dedicata a riportare in plenaria la sintesi del lavoro dei gruppi consentendo un lavoro di recupero e confronto sulle riflessioni fatte; vengono inoltre descritte le consegne per il lavoro in classe e in famiglia.


Calendario attività
Venerdì 16/12/11 – Venerdì 20/01/12 – Venerdì 17/2/12 - Venerdì 16/03/12 – Venerdì 20/04/12 – Venerdì 18/05/12 – giugno 2012 incontro con SINDACO
Dalle ore 17,30 alle ore 19,00.
Si raccomanda la puntualità agli incontri e si precisa che l’adulto di riferimento che accompagna il bambino o la bambina sono responsabili degli stessi, per la loro sicurezza,sia in entrata che in uscita.

Amministrazione trasparente

- ALBO PRETORIO
- PUBBLICAZIONI (delibere, ordinanze)
- BILANCI
PROTEZIONE CIVILE
Piedibus
Last Minute Sotto Casa
Portale della cultura
Città sane
Biblioteca di Albino
BIBLIOTECA DI ALBINO

SPAZIO AL LAVORO
Risorse e informazioni relative al mondo del lavoro
LA BIBLIOTECA INFORMA
Novità editoriali su welfare e servizi sociali
Sportello Unico Attività Produttive
Sportello Unico Edilizia e Attività Produttive
Piano di Governo del Territorio
Contrada di Piazzo e centro storico di Albino nei catasti storici
La contrada di Piazzo
RAGAZZI ATTIVI Progetto partecipazione e cittadinanza
Ragazzi Attivi
PIEDIBUS
Piedibus
PROGETTO ADOLESCENZA
ProgettoAdolescenza