Tu sei qui: Home Amministrazione Trasparente Indicatore di tempestività dei pagamenti

Indicatore di tempestività dei pagamenti

Anno 2017

Il DL 66/2014 prevede una nuova modalità e tempi di calcolo dell’indicatore: la somma dei giorni effettivi di pagamento per ciascuna fattura ricevuta a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale deve essere moltiplicata per l’importo complessivo dovuto. Tale valore deve poi essere rapportato agli importi effettivamente pagati dalla PA nel periodo di riferimento.
L’indicatore di tempestività dei pagamenti è definito in termini di ritardo medio di pagamento dalla data di scadenza, espresso in giorni.
A partire dal 2015 è prevista anche la pubblicazione dell’indice con periodicità trimestrale.

- Indice di tempestività dei pagamenti 1° trimestre 2017: giorni 1,828

- Indice di tempestività dei pagamenti 2° trimestre 2017: giorni 1,109

 

Anno 2016

Il DL 66/2014 prevede una nuova modalità e tempi di calcolo dell’indicatore: la somma dei giorni effettivi di pagamento per ciascuna fattura ricevuta a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale deve essere moltiplicata per l’importo complessivo dovuto. Tale valore deve poi essere rapportato agli importi effettivamente pagati dalla PA nel periodo di riferimento.
L’indicatore di tempestività dei pagamenti è definito in termini di ritardo medio di pagamento dalla data di scadenza, espresso in giorni.
A partire dal 2015 è prevista anche la pubblicazione dell’indice con periodicità trimestrale.

- Indice di tempestività dei pagamenti 1° trimestre 2016: giorni -6,83

- Indice di tempestività dei pagamenti 2° trimestre 2016: giorni -9,38

- Indice di tempestività dei pagamenti 3° trimestre 2016: giorni -2,38

- Indice di tempestività dei pagamenti 4° trimestre 2016: giorni -5,74

- Indice di tempestività dei pagamenti anno 2016: giorni -6,36

 

 

Anno 2015

Il DL 66/2014 prevede una nuova modalità e tempi di calcolo dell’indicatore: la somma dei giorni effettivi di pagamento per ciascuna fattura ricevuta a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale deve essere moltiplicata per l’importo complessivo dovuto. Tale valore deve poi essere rapportato agli importi effettivamente pagati dalla PA nel periodo di riferimento.
L’indicatore di tempestività dei pagamenti è definito in termini di ritardo medio di pagamento dalla data di scadenza, espresso in giorni.
A partire dal 2015 è prevista anche la pubblicazione dell’indice con periodicità trimestrale.
Indice di tempestività dei pagamenti 1° trimestre 2015: giorni -15,31

Indice di tempestività dei pagamenti 2° trimestre 2015: giorni -4,07    clicca qui per informativa

                                                    3° trimestre 2015: giorni 2,36     clicca qui per informativa

                                                    4° trimestre 2015: giorni -11,02  clicca qui per informativa

Il tempo medio dei pagamenti effettuato nell’anno 2015 è pari a giorni:  -9,58

 

Anno 2014

L’indicatore di tempestività dei pagamenti è calcolato come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo di corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura e la data di pagamento ai fornitori, moltiplicata per l’importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.
L’indicatore di tempestività dei pagamenti è definito in termini di ritardo medio di pagamento in giorni.
Il tempo medio dei pagamenti effettuato nell’anno 2014 è pari a giorni:  -0,30

 

Anno 2013

Viene attestato il tempo medio dei pagamenti calcolato rapportando la somma delle differenze dei tempi di pagamento rispetto al numero dei pagamenti stessi: per ogni operazione si calcola il periodo intercorso dalla data di ricevimento della fattura e l’emissione del corrispondente mandato di pagamento. Il dato temporale riferito al singolo pagamento sarà espresso con il segno + in caso di ritardo e con il segno – in caso di pagamento anticipato. Il dato sarà pari a 0 nel caso di pagamento nel giorno di scadenza.
Il tempo medio dei pagamenti effettuato nell’anno 2013 è pari a giorni:  0,00

 

Anni precedenti

A norma dell’art. 9 della Legge 102 del 3 agosto 2009 l’indice è calcolato come media in giorni dell’intervallo di tempo che intercorre fra la data di protocollo del documento e la data del mandato.

In assenza della data di protocollo viene considerata la data di registrazione del documento o, se mancasse anche quest’ultima, viene considerata la data del documento. Sono considerati tutti i documenti completi di numero e data documento ricevuti da titolari di Partita IVA.

 

ANNO VALORE DELL'INDICE IN GIORNI
2012 29
2011 36

 

Amministrazione trasparente

- ALBO PRETORIO
- PUBBLICAZIONI (delibere, ordinanze)
- BILANCI
Last Minute Sotto Casa
Portale della cultura
Città sane
Biblioteca di Albino
BIBLIOTECA DI ALBINO

SPAZIO AL LAVORO
Risorse e informazioni relative al mondo del lavoro
LA BIBLIOTECA INFORMA
Novità editoriali su welfare e servizi sociali
Sportello Unico Attività Produttive
Sportello Unico Edilizia e Attività Produttive
Piano di Governo del Territorio
Contrada di Piazzo e centro storico di Albino nei catasti storici
La contrada di Piazzo
RAGAZZI ATTIVI Progetto partecipazione e cittadinanza
Ragazzi Attivi
PIEDIBUS
Piedibus
PROGETTO ADOLESCENZA
ProgettoAdolescenza