Tu sei qui: Home Uffici e servizi SUAP Artigiani (kebab, pizzerie d'asporto, rosticcerie, gastronomia, pasticcerie, ecc.)

Artigiani (kebab, pizzerie d'asporto, rosticcerie, gastronomia, pasticcerie, ecc.)

Descrizione

E’ artigiano colui che è iscritto all’Albo Artigiani istituito presso la Camera di Commercio. Chi è iscritto a tale Albo puo’ esercitare l’attività di vendita dei propri prodotti nei locali di produzione o nei locali a questi adiacenti. Nel caso di produzione di prodotti alimentari è necessaria la presentazione di Diap a fini sanitari.
In particolare:

•nel caso di produzione di alimenti, per vendere i prodotti di propria produzione non è necessario possedere i requisiti professionali per la vendita di alimenti.
•i cibi e le bevande che non siano di propria produzione possono essere venduti se si posseggono i requisiti professionali per la vendita di alimenti e dopo aver presentato i modelli per esercizio di vicinato
•chi non è iscritto all’Albo Artigiani, anche se produce artigianalmente i suoi prodotti, non può venderli se non possiede i requisiti professionali per la vendita di alimenti e senza presentare la documentazione per la vendita in esercizio di vicinato.
Modalita di esercizio:
La L.R. n. 8/09 stabilisce obblighi per le attività artigianali (iscritte all’Albo Artigiani) che effettuino la “vendita per il consumo immediato”:

•l'attività può essere svolta solo dopo aver presentato specifica comunicazione al Comune.
•l'attività deve sempre essere esercitata nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, di sicurezza alimentare e della disciplina sull’inquinamento acustico: il cliente può consumare solo i prodotti artigianali (autoprodotti) in locali adiacenti a quelli di produzione, con esclusione degli spazi esterni al locale, tramite l’utilizzo degli arredi e di stoviglie a perdere e senza servizio ai tavoli.

L'artigiano che produce e vende i propri prodotti nel luogo di produzione o in spazio adiacente solo per asporto non è interessato dalla L.R. n. 8/09 e non è tenuto a fare ulteriori comunicazioni al Comune.

 

Apertura, trasferimento o ampliamento dell'attività
Documentazione da presentare per l'inizio dell'attività, o per la modifica di sede, locali, ciclo produttivo, aspetti merceologici, ecc.

Note
L'attività artigianale di tipo alimentare è dichiarata mediante Modello A.

Nel caso si intenda vendere anche prodotti acquistati da terzi (non prodotti dall'artigiano) è necessario allegare:

Scheda 1;
Scheda 2.
L'artigiano può vendere gli alimenti di propria produzione anche se non possiede i requisiti professionali per la vendita di alimenti.

Se, invece, l'artigiano intende vendere anche cibi e bevande che non siano di propria produzione, lo stesso deve possedere i requisiti professionali per la vendita di alimenti e devono essere presentati i modelli per la vendita in esercizio di vicinato

Nella scheda 2 sono dichiarati i requisiti professionali per la vendita di alimenti.

Sia per le imprese individuali che in caso di società, associazioni od organismi collettivi, i requisiti professionali devono essere posseduti dal titolare o rappresentante legale, ovvero, in alternativa, dall'eventuale persona preposta all'attività commerciale.

Nel caso si consenta il consumo immediato nei locali dell'azienda si deve presentare anche apposita comunicazione.

Modulo
Modello A - Segnalazione certificata inizio/modifica di attività produttiva (SCIA)

Allegati
Comunicazione di consumo immediato di alimenti prodotti dall'azienda artigiana
Planimetria dei locali destinati ad attività produttive
Modulo attivazione/variazione tariffa rifiuti (Modulo)
Ricevuta di pagamento diritti sanitari all'ASL (Modulo dim. cm 42,9 x cm 10,1)
SCIA - Attività di vendita, somministrazione e forme speciali di vendita
SCIA - Requisiti morali e professionali per vendita e somministrazione di alimenti e bevande
SCIA - Compatibilità ambientale

 


Variazione dell'attività
Documentazione da presentare per il subingresso, la sospensione, la ripresa, il cambiamento della ragione sociale dell'attività.

Modulo
segnalazione certificata di subingresso / cessazione / sospensione e ripresa / cambiamento ragione sociale di attività produttiva (SCIA)
Allegati
Modulo attivazione/variazione tariffa rifiuti (Modulo)
Cessione dell'attività, copia dell'atto notarile
Ricevuta di pagamento diritti sanitari all'ASL (Modulo dim. cm 42,9 x cm 10,1)
SCIA - Requisiti morali e professionali per vendita e somministrazione di alimenti e bevande

 


Cessazione dell'attività
Documentazione da presentare per la cessazione dell'attività.

Modulo
segnalazione certificata di subingresso / cessazione / sospensione e ripresa / cambiamento ragione sociale di attività produttiva (SCIA) 
Modulo cessazione tariffa rifiuti (Modulo)
 

Dove si presenta
Allo sportello telematico SUAP tramite IMPRESAINUNGIORNO

Iter del procedimento
L'esercizio dell'attività è libero dal giorno successivo alla presentazione della documentazione, se completa.

Amministrazione trasparente

- ALBO PRETORIO
- PUBBLICAZIONI (delibere, ordinanze)
- BILANCI
Whistleblowing
VOLONTARI CIVICI
Volontari Civici
PROTEZIONE CIVILE
Piedibus
Last Minute Sotto Casa
Portale della cultura
Città sane
Sportello Unico Attività Produttive
Sportello Unico Edilizia e Attività Produttive
Piano di Governo del Territorio
Contrada di Piazzo e centro storico di Albino nei catasti storici
La contrada di Piazzo
CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI - cittadinanza attiva, educazione ambientale
Ragazzi Attivi
PIEDIBUS
Piedibus
PROGETTO ADOLESCENZA
ProgettoAdolescenza
LA LOMBARDIA E' DEI GIOVANI
La Lombardia è dei Giovani