Risöl

Argomenti :
Patrimonio culturale
Indirizzo Via Vittorio Veneto, 24021 Albino BG, Italia
Punti di contatto
Cap 24021
Modalità di accesso

La via è in salita e lastricata con il porfido. L'accesso è libero. 

Il nome deriva da ol rés (termine bergamasco tradotto con selciato), indica una pavimentazione di ciottoli di fiume, il termine risöl (rizzolo) allude alla via in salita. Fino agli anni Cinquanta del secolo scorso tutte le vie di paese erano acciottolate e resistevano per secoli all’usura e alle intemperie. Gli esperti di selciatura erano denominati i “rissì”. Era conosciuta anche come via de Tuvo, probabilmente per l’affioramento, in quel luogo, di un’estesa concrezione di travertino (tufo calcareo) originatasi per sedimentazione dalla deposizione di sali disciolti in acqua, e successivamente tornata in superficie a causa dello slittamento a valle nel corso dei secoli del letto del fiume Serio. I lavori per il rifacimento di piazza S. Giuliano nel 2002 hanno messo in vista come la parte centrale di Albino poggi appunto su uno zoccolo di tufo, terzo terrazzo fluviale (superficie pianeggiante delimitata da scarpate che costituisce l'espressione di episodi di erosione da parte di un corso d'acqua) del fiume Serio.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot